Find Us on Facebook

Presentazione Calendario "Olio della mia terra"


Olive ammiccanti, ironiche, curiose, olive tra le mani che corrono per i campi, olive che giocano, che creano relazioni, che si divertono all’aria aperta, che si lasciano raccogliere a terra, che si fanno osservare mentre diventano oro verde e stupiscono quando se ne assaggia il prodotto finale. Questo è il mondo dell’olio chiantigiano visto dai bambini, da oltre cento studenti delle scuole primarie di Barberino, San Donato e Tavarnelle che hanno vissuto e fotografato uno specifico percorso formativo. "Olio della mia terra" ha permesso ai ragazzi di visitare gli oliveti e i frantoi della zona e conoscere in maniera diretta le fasi salienti della filiera dell’olio, dalla raccolta all’estrazione. Durante le visite i bambini hanno colto con le macchine fotografiche i momenti più significativi dell’esperienza: le immagini, selezionate dall’artista Marco Borgianni, sono poi confluite nel calendario, frutto del progetto che si è proposto in una fase precedente di educare gli studenti attraverso un ciclo di incontri formativi condotti in classe dall’esperto Lamberto Baccioni.

L’iniziativa è nata lo scorso anno dall’esigenza espressa dai genitori di far crescere i propri figli in modo sano e consapevole attraverso il consumo di olio di qualità nelle mense scolastiche. La seconda edizione del progetto, oltre ad aver accolto la richiesta delle famiglie elevando la qualità dell’olio proposto sulle tavole dei refettori, si è realizzata con la pubblicazione del calendario “Olio della mia terra” e proseguirà nel corso del 2012 con la redazione de  “Il mio libro sull’olio” che gli studenti elaboreranno sotto la guida degli insegnanti.

“Il progetto ha messo in risalto la grande creatività dei bambini – hanno dichiarato gli assessori Silvano Bandinelli (Sviluppo economico) di Barberino e Marina Baretta (Pubblica Istruzione) dell’Unione dei Comuni - protagonisti di un'operazione culturale ed educativa che si è proposta di coniugare la cultura del buon cibo alla conoscenza delle origini e delle tradizioni della nostra terra”.

 

fonte: http://www.chiantivivo.com/ultime/573-olive-e-studenti-del-chianti-protagonisti-di-un-calendario.html

Aggiungi commento

Regole:
- Si prega di lasciare commenti inerenti all'articolo
- Non usare frasi offensive
- Vietato fare pubblicità a Marchi Registrati
- Vietato usare i commenti per pubblicità personale
Ogni violazione delle regole sopra elencate implicheranno la cancellazione del commento e in caso di reiterata violazione al Ban dell'utente o del suo IP.
Grazie e buon Commento a tutti.


Codice di sicurezza
Aggiorna